venerdì 12 dicembre 2014

TAG - Reader Problems Book Tag

Gironzolando tra i blog che seguo sono incappata in questo carinissimo tag game, trovato sul blog Libri di Cristallo.
Adoro i tag games e questo è particolarmente sfizioso... potevo forse resistere? La risposta è no!

1- Hai ventimila libri nella tua TBR. Come fai a decidere quale sarà il prossimo libro che leggerai?
Questa situazione non è difficile da immaginare, perché ho davvero tantissimi libri in attesa >.<
Generalmente vado ad intuito: ogni tanto ho un libro che mi "chiama", che chiede esplicitamente di essere letto e mi tuffo su quello.
A volte capita che questo venga deciso mentre ho ancora il libro precedente in lettura, a volte invece finisco il mio libro e ancora non ho idee, quindi in quel caso giro per le librerie e gli scaffali di casa in attesa di trovare l'ispirazione per la prossima storia in cui tuffarmi.




2- Sei a metà di un libro e non ti sta piacendo affatto. Lo abbandoni o mantieni il tuo impegno e lo finisci? 
A costo di farmi venire il latte alle ginocchia, fino ad ora li ho sempre finiti tutti, tranne quand'ero ragazzina e leggevo ancora relativamente poco.
C'è da dire, però, che fino ad ora i libri che non mi sono piaciuti erano tutti piuttosto scorrevoli e quindi non ho fatto particolarmente fatica, mi chiedo cos'accadrebbe se incrociassi un libro veramente faticoso da portare a termine! Sarà forse per quello che a volte sono restia ad iniziare alcuni classici?

3- Si avvicina la fine dell'anno e tu sei lontana dal raggiungere il tuo obiettivo nella challenge di Goodreads. Provi ad accelerare adesso? 
Non uso Goodreads, al momento, ma ogni anno mi impongo di leggere più dell'anno precedente, quindi si potrebbe dire che una sfida personale ce l'ho, Goodreads o meno.
Ad accelerare ci provo, ma non più di tanto: se sono in uno di quei momenti in cui non mi va di leggere un libro ma anzi di dedicarmi ad un manga (che non conto nella mia sfida personale) o alla visione di qualche anime/serie tv, non mi forzo.
Insomma, mi limito ad aumentare le ore di lettura quando so che mi va di leggere e non lo vedo come un'imposizione ma come un piacere prolungato più del solito.

4- Le cover di una serie che ami hanno uno stile diverso. Come superi questa cosa?
Generalmente mi piace avere tutte le copertine della stessa edizione quando si tratta di una serie, quindi quando acquisto libri nuovi faccio in modo di averli tutti uguali.
Acquistando però anche molti libri usati, quando si tratta di quelli prendo quel che trovo, e pazienza se l'edizione è diversa, purché siano in buono stato!
Per esempio, della serie "I Love Shopping" della Kinsella ho tre edizioni diverse tra copertina rigida, copertina morbida e tascabile rigido.
Insomma, è bello vedere nella propria libreria tutto ordinato e con copertine dello stesso tipo per una serie, ma in realtà non vivo il trauma più di tanto!


5-  Tutti, ma proprio tutti amano un libro che a te proprio non piace. Con chi condividi le tue impressioni riguardo a quel libro?
Oddio, a questa è difficile rispondere! In realtà ne parlo un po' con tutti, pazienza se faccio la parte di quella con l'opinione impopolare, se un libro non mi piace... beh, non mi piace!
E viceversa, insomma: non metto in croce nessuno che non apprezza un libro che io invece ho adorato.


6- Stai leggendo un libro in pubblico e ti viene da piangere. Come ti comporti?
Credo non mi sia mai capitato di voler piangere in pubblico per un libro.
Sarà che non mi commuovo troppo facilmente o forse che ho avuto la fortuna di essere a casa durante i finali strappalacrime!
In ogni caso, se succedesse credo proverei a trattenermi, sentendo quel fastidioso pizzicore al naso che non sopporto ogni volta che mi sforzo di non piangere, ma se mi sfuggisse la lacrimuccia pazienza: voglio dire, la gente noterà che sto leggendo: se sono lettori probabilmente capiranno le emozioni suscitate da un libro; se non lo sono... non sanno cosa si perdono.


7- Il nuovo volume di una serie che segui è appena uscito, ma hai dimenticato tutto del volume precedente. Come ti comporti? Rileggi il libro precedente? Dai una scorsa alla sinossi? Non leggi il nuovo? Ti limiti a piangere disperatamente?
Punto dolente, dal momento che in realtà ho una memoria cortissima!
Sarà che leggo tante cose e quindi faccio fatica a immagazzinare tante informazioni tutte insieme, sarà che ho bisogno di assumere più fosforo, sarà che sono caduta dal seggiolone da piccola (e questo spiegherebbe anche tante altre cose), ma tendo a dimenticare, e a volte non solo i dettagli!
Rileggere, però, non mi piace, quindi semplicemente inizio il nuovo libro: generalmente le cose importanti mi tornano in mente man mano che trovo riferimenti!
Se e quando non succede, vado a rileggere passaggi, cerco info su Santa Wiki o mi consulto con qualcuno che ha letto quel libro XD

8-  Non vuoi che nessuno, NESSUNO, prenda in prestito i tuoi libri. Come fai a dire di no quando ti chiedono in prestito un libro?
Prestare i miei libri tendenzialmente non mi piace, ma sono fortunatissima: in genere nessuno mi chiede se gli presto qualcosa da leggere!
A volte sono io a proporre in prima persona di prestare un libro, ma va da sé: lo propongo solo a persone di cui mi fido ciecamente, onde evitare che il libro mi torni rovinato o che non torni proprio.
Una volta ho prestato un libro e ho dovuto insistere un anno per riaverlo indietro perché la persona in questione se lo dimenticava.
Quando il libro è finalmente tornato a casa, la sovracoperta era rovinata (ma anche colpa mia che non l'avevo tolta prima di darlo!), quindi ora seleziono accuratamente le persone a cui prestare.
Se qualcuno mi chiedesse un libro, immagino che mi raccomanderei così tanto di tenerlo come l'oracolo che quella persona si sentirebbe in soggezione al punto da non volere più prenderlo.


9- Blocco del lettore. Nell'ultimo mese hai abbandonato almeno cinque romanzi. Come fai ad uscirne? 
Questa è molto ipotetica, perché non abbandono i libri come dicevo più su, però il blocco del lettore mi è già capitato più di una volta.
Generalmente, comunque, smetto semplicemente di leggere. Forzarmi a farlo non mi aiuta, quindi mi limito a passare il mio tempo in qualche altro modo per un po', finché la voglia ritorna da sola, e generalmente lo fa con una certa prepotenza!

10- Stanno per uscire moltissimi libri che muori dalla voglia di leggere. Quanti ne compri veramente?
Ultimamente compro poco perché mi sto davvero rendendo conto di averne troppi, quindi anche quando la mia wishlist si allunga mi trattengo a meno che il libro non mi interessi davvero tanto!
Ergo: seleziono accuratamente quale comprare, ripromettendomi di recuperare gli altri più avanti, magari all'usato se ho un po' di fortuna!

11 - Dopo aver comprato dei libri che morivi dalla voglia di leggere, quanto devono veramente aspettare sul tuo scaffale prima di essere letti?
Dipende, certe volte ignoro tutti i libri che volevo leggere in quel periodo perché il nuovo acquisto mi chiama a voce più alta degli altri, altre volte invece aspetto.
In certe occasioni l'attesa deriva dal fatto che non voglio "bruciarmelo" subito, come mi può capitare con l'ultimo uscito di qualche scrittore che adoro!


Il mio tag game è finito... carine le domande, vero? A me sono piaciute tanto e quindi non ho potuto fare a meno di dilungarmi un po' con le risposte!
Se partecipate al gioco, lasciatemi il link al vostro post, così posso leggere le risposte che darete!
Un commentino, come sempre, è graditissimo: non trattenetevi XD
 

11 commenti:

  1. Brava, i libri si finiscono! Non sopporto chi li lascia dopo tre capitoli e non li legge più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In generale anche se mollassi i libri mi sa che tre capitoli sarebbero pochi per decidere :°D
      Cioè, dipende anche dall'ampiezza dei capitoli e dal numero di pagine del libro, c'è gente che molla un libro dopo 20 pagine su 300!

      Elimina
    2. Diritto del lettore n 3: il diritto di non finire un libro. (E se me lo dice il Signor Pennac!)

      Anche a me non piace mollare i libri ma a volte la scintilla non scatta da subito ed è inutile portare avanti un libro che è solo un peso. La lettura deve essere un piacere non un supplizio. :)

      Elimina
  2. Dopo tanto tempo mi è capitato quest'anno di dover lasciare in sospeso un libro... non è probabilmente il momento adatto per leggerlo... Dannati di Glenn Cooper mi ha lasciato abbastanza basita... Almeno nelle prime centinaia di pagine sembra più un trattato di ingegneria nucleare che un romanzo e non è affatto scorrevole... quindi l'ho mollato ... per il momento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà, magari non era il suo momento! Detto così non sembra un libro molto invitante!

      Elimina
  3. Ciao! Ti lascio il link alle mie risposte =)
    http://ifyouhaveagardenandalibrary.blogspot.it/2014/12/tag-reader-problems-book-tag.html

    RispondiElimina
  4. Io ho prestato sette libri che non sono ancora tornati indietro! Tre a mia cugina (questi sicuramente li recupero!), uno a una persona che non ho più occasione di vedere (il mio adorato Eragon... Uno dei primi libri che mi hanno regalato gli amici delle medie!) e tre a una persona sconosciuta (mi chiedo ancora perché l'ho fatto!!)... Devo trovare il modo perché tornino tutti da me :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuoooo che tristezza ç_ç
      Eragon potresti fartelo spedire, se non riuscite più a vedervi =(

      Elimina
  5. Devo dire che quest'anno è stato tutto un grande blocco del lettore e per sopravvivere ho letto perlopiù roba ultraleggera. Almeno ho letto.
    Comunque mi sono divertita anch'io un sacco a fare questo gioco. Trovi le mie risposte a questo link: http://bluebook77.blogspot.it/2014/12/giochino-libroso-reader-problems-book.html
    Grazie per averlo segnalato ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corro a vedere, grazie per il link!

      Elimina

Un commentino è sempre gradito, se lascerete traccia del vostro passaggio ne sarò davvero molto felice!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...