giovedì 6 febbraio 2014

Lo stile di vita sano che non ho e che cercherò di avere.

Avete mai provato il forte desiderio di cambiare per il vostro bene? Io lo sto provando ora, e si tratta di modificare le mie abitudini per cercare di raggiungere uno stile di vita sano.
Perché mi ritrovo a parlarne sul blog come se potesse fregarvene qualcosa? Perché penso che condividere con qualcuno la mia "tabella di marcia del cambiamento" possa spronarmi ulteriormente.
Non ho bisogno che qualcuno stabilisca l'ovvio bollando il mio stile di vita come sbagliato, lo so già, voglio solo raccontarvi dei miei problemi e degli obiettivi che vorrei cercare di raggiungere.
Se poi qualcuno ha qualche consiglio utile e non completamente scontato, allora ben venga XD
Eccovi la lista dei miei obiettivi:

1) Mangiare tanta frutta e verdura.
In questo momento sto seguendo una dieta mediterranea per tornare in forma, quindi mi ritrovo a mangiare almeno tre frutti al giorno e un sacco di verdura, ma normalmente è davvero raro che lo faccia. Giusto fragole quand'è stagione perché le adoro e qualche volta pomodori o peperoni. La cipolla conta???
Lo scopo sarebbe quello di continuare a mangiare frutta e verdura anche una volta che sarò a posto col peso.
Sto scoprendo che mangiare zucchine, melanzane e peperoni alla griglia mi piace parecchio, quindi sfrutterò la cosa.

2) Fare un po' di movimento.
Conduco una vita MOLTO sedentaria, e dovrei cercare di fare almeno il minimo indispensabile per muovermi un pochino.
Metto già una croce sopra la palestra, che ho già provato a frequentare, col risultato di aver pagato 60 euro mensili per niente, perché poi mi annoiava terribilmente (nonostante fossi in compagnia) e l'unica cosa che avrei voluto fare (nonostante poi facessi un tot di attrezzi) sarebbe stata il tapis roulant, ma... Indovinate? SEMPRE occupato. E ce n'erano tre o quattro!
Di conseguenza cercherò di muovermi almeno in casa (e di dedicarmi a lunghe passeggiate quando arriva la bella stagione, non chiedetemi di andare a correre o mi dovete raccogliere col cucchiaino): cyclette, step, panca per addominali e, ciliegina sulla torta, wii fit per quando proprio non ho voglia di muovermi e quindi cercherò di farlo divertendomi.
Mi accontento di mezz'ora/40 minuti al giorno di esercizio.

3) Imparare a bere.
Vi chiederete come si può non saper bere... Beh, spesso e volentieri me lo chiedo anche io.
So solo che dimentico continuamente di bere, anche quando ho sete. Un attimo prima mi dico "Che sete! Due secondi e mi alzo per bere un goccio d'acqua!"... Ecco, cinque minuti dopo non mi sono ancora alzata, ho perso il filo dei miei vari pensieri aggrovigliati e ovviamente ho dimenticato che avevo sete e che dovevo alzarmi per andare a bere.
Facendo due conti, probabilmente bevo meno di un litro d'acqua al giorno, il che è sbagliatissimo.
In realtà in passato ho già provato a bere almeno un litro e mezzo/due durante la giornata, ma mi sono stufata in fretta perché ogni quarto d'ora ero a fare plin plin.
Stavolta cercherò di non stufarmi e di portare pazienza se anche devo interrompere qualunque cosa stia facendo molto spesso per fiondarmi a scaricare.

4) Diventare un animale diurno.
Questa sarà faticosa... Essere nottambula mi piace davvero molto, e adoro leggere in piena notte, col risultato che al mattino non mi va di alzarmi e resto a letto fino alle 11, quando i cani impazziscono non appena mi muovo di un millimetro perché sanno che è ora della pappa.
Ho deciso che voglio alzarmi alle 9, che comuque è un orario buono per le pigrone come me, e andare a letto non più tardi dell'una (salvo quando sono in giro fino a tardi, cosa che tanto succede raramente).
In questo modo farei comunque un buon riposo di 8 ore.

5) Smettere di saltare la colazione.
Appena sveglia non ho fame, quindi alzandomi tardissimo finisce sempre che aspetto il pranzo e salto la colazione, che come tutti sappiamo è il pasto più importante della giornata.
Se riesco a rispettare il punto 4, mi verrà automatico per fortuna!!!

6) Mangiare lentamente e masticare come si deve.
Mi ingozzo sempre, anche quando non ho particolarmente fame. Non appena ho il piatto di pasta davanti via, parto come un treno!
Mangiare con calma e masticare bene aiutano il senso di sazietà e prevengono il gonfiore addominale, che ho fin troppo spesso. Direste che è la pancetta del bevitore, ma no: prima di tutto è grasso, subito dopo è la benedetta pasta che ho ingoiato come se non esistesse un domani.

Ci sono altri piccoli obiettivi nella mia mente, come cercare di bere tisana al finocchio tutti i giorni (mi piace, miracolosamente, e aiuta a sgonfiarsi) e regolarizzare un po' i pasti, visto che a volte mi trovo a cenare alle 10 di sera... Ma diciamo che le cose più importanti sono quelle sopra elencate.
Mettere i propri difetti nero su bianco su di un blog leggibile da chiunque sotto un certo punto di vista m'imbarazza, visto che sono consapevole di tutti questi brutti viziacci, ma spero davvero che, come detto in precedenza, parlarvene possa aiutarmi a trovare maggiore determinazione e voglia di riuscire nel mio intento. Incrociate le dita per questo animaletto notturno incapace di bere eccetera eccetera!
E voi avete qualche brutta abitudine, magari qualcuna in comune con me? Se anche voi state cercando di migliorare il vostro stile di vita - o l'avete fatto in passato - che ne pensate di condividere con me (e con eventuali lettori) le vostre esperienze?

10 commenti:

  1. Prima di tutto complimenti per tutti questi buoni propositi :3. In secondo luogo i punto 2 e 3 sono dei veri problemoni anche per me xD. Sono pigrissimissimissima e del fatto di bere non me ne dimentico, il problema è proprio che non mi viene la sete. E non ho esperienze o soluzioni da condividere con te purtroppo, solo molti tentativi falliti :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me solitamente non viene sete, le poche volte che mi viene, come hai letto, finisce che mi dimentico di bere!
      La bottiglia in bella vista sarà un ottimo promemoria. Speriamo, almeno!

      Elimina
  2. Ce l'ho....tutte! xD
    Non sei sola, sorella! u_u
    Io alterno da anni periodi di disfacimento totale a periodi in cui cerco di darmi una regolata...finendo sempre con il tornare al punto di partenza >.< Ora è il momento: presa di coscienza u_u Possiamo farcela! è_é
    (nel caso apriamo un gruppo di sostegno morale ahahahah :P )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sto anch'io, forza u_u

      Elimina
    2. Secondo me non essere la sola con questi viziacci e non essere neanche la sola a cercare di cambiare abitudini mi spronerà ancora di più, è bello non essere soli a fare una cosa, ma avere qualcuno che condivide con te gli stessi problemi e gli stessi tentativi, e che quindi può capirti in pieno!

      Elimina
    3. Si vero! E' sempre bello vedere che non siamo soli *_*
      Poi ho notato che se si scrivono i proprio obiettivi o anche le cose che vorremmo cambiare di noi è più facile "fissare" la cosa...Come se il pensiero da astratto diventasse più concreto!
      A me ad esempio hanno consigliato di scrivere su un quadernino tutte le emozioni che provo ogni qual volta che vorrei buttarmi sul cibo per sopperire stati d'ansia o rabbia >.< Penso che si potrebbe estendere questo modo di fare a tante altre abitudini che vorremmo cambiare...certo, bisognerebbe star sempre con il taccuino in mano...o magari con il pc a portata di mano! ;)

      Elimina
  3. a parte il mangiare lenta e il fatto che cascasse il mondo io pure senza sveglia alle 9 sono in piedi, abbiamo alcuni 'difetti' in comune.
    Per esempio il dimenticarsi di bere a cui ho ovviato tenendo sempre acqua a portata di zampa (per cui a parte in cucina) ho l'acqua in prossimità in camera (quando sono in paese e gli spazi a mia disposizione sono maggiori ho anche l'acqua sempre con me nella stanza dove studio), altrimenti ciao, mi viene sete ma poi faccio altro e mi dimentico.
    Per la verdura ben venga l'aver scoperto che ti piacciono zucchine, melanzane e peperoni; io invece sto cercando di mangiare più carne (che non mi fa impazzire) e cucinarla in un modo sfizioso (tipo anziché la fettina alla griglia, la fettina passata prima alla piastra e poi messa su un letto di carciofi con un altro po' di spezie - che il cielo le benedica - che annullino un pochino il sapore troppo forte della carne).

    RispondiElimina
  4. Per me solo il punto due! Perché, per il resto, non ho problemi! Sono abituata a mangiare lentamente perché amo gustarmi le cose. Adoro le verdure *____________* e bevo tantissimo!!!!!
    E non sono la persona più adatta per darti consigli! Posso solo darti il mio supporto morale a distanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il supporto morale è sempre cosa gradita :D

      Elimina

Un commentino è sempre gradito, se lascerete traccia del vostro passaggio ne sarò davvero molto felice!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...